5 curiosità islandesi

Ogni paese ha la sua cultura, usanze e particolarità. Ecco 5 stranezze del territorio islandese che sicuramente ancora non sai ..

  • L’acqua calda puzza

Sappiate che l’acqua del rubinetto è potabile e molto buona , senza calcare per cui potete evitare tranquillamente di acquistare bottiglie al supermercato (che tra l’altro costano tanto quanto una lattina di coca cola)

Però l’acqua calda del rubinetto puzza di uovo, sentirete odore di zolfo ; questo perché nel sottosuolo islandese c’è una infinità di acqua calda geotermale e l’acqua islandese ha molti sali minerali (e fa molto bene alla pelle )

Comunque se aprite il rubinetto dalla parte dell’acqua fredda non sentirete più questo odore

  • Non hanno parole diverse per le varie parentele

Non esistono parole diverse per differenziare zii, nipoti , cugini ecc

Hanno solo due parole maschile e femminile

Non esistono cognomi come noi li intendiamo: di solito, per creare un cognome , il nome del padre più il suffisso son (per maschi) o dòttir (per le femmine )

  • Vietato soffrirai il naso in pubblico

Sostanzialmente è sinonimo di maleducazione . Al pari , in Italia , di sputare per terra per esempio

  • Rutto libero

Non c’è nessun problema invece per il rutto. Nessuno ti guarderà male al ristorante o al pub !

  • Non si entra in casa con le scarpe

È usanza/abitudine degli islandesi lasciare le scarpe fuori dalla porta, anche nei condomini c’è una scaffalatura o armadio con le scarpe dei vari inquilini e giubbotti lasciati fuori dal proprio appartamento

11 Risposte a “5 curiosità islandesi”

  1. Un mio amico ha fatto un erasmus in Islanda per 6 mesi … conoscevo 3 di queste cose, ma non sapevo assolutamente che non ci si potesse soffiare il naso in pubblico … e tanto meno che il rutto fosse libero!! Ma seriamente??
    Paese che vai, usi che trovi 🙂

    1. outdoorgloriafranci dice: Rispondi

      Ahahah si fa ridere però l’ho anche constatato di persona : ho tirato fuori il fazzoletto e mi hanno guardato un po’ così . E ál ristornate ho sentito diversi rumorini

  2. Domanda spontanea..ma se ti fai una doccia calda poi puzzi di uovo? XD
    Il fatto di non soffiarsi il naso in pubblico c’è anche in Giappone e negli USA, è una cosa che proprio non capisco..anche perché secondo me è peggio se uno inizia a tirare su col naso, tanto vale soffiarselo, no?
    L’abitudine di non entrare in casa con le scarpe la trovo molto bella e soprattutto efficace, peccato che in Italia sia difficile da realizzare!

    1. outdoorgloriafranci dice: Rispondi

      Sono d’accordo con il non entrate in casa con le scarpe , è sicuramente molto igienico. Negli usa non sapevo che fosse maleducato soffiarsi il naso invece . Dopo la
      Doccia .. ne ho fatte poche però non puzzavo ahahaha

  3. L’entrata in casa senza scarpe è tipica della Scandinavia. In ogni caso, io ho studiato a fondo al questione delle parentele perché mi prendeva troppo. A me fa ridere che abbiano una sorta di registro pubblico dove verificare se sono parenti, prima di uscire assieme o di avere una storia con qualcuno.

    1. outdoorgloriafranci dice: Rispondi

      Pensa quanti pochi davvero sono 😆

  4. Adoro questo genere di post, brava! Ma davvero non si può soffiarsi il naso in pubblico? Anche in Cina credo ci sia questa regola, ma non l’ho mai capita. Forse, non hanno mai il raffreddore!

    1. outdoorgloriafranci dice: Rispondi

      Già è una consuetudine strana ! In compenso sputano per terra senza problemi ahahah

  5. Trovo fantastico lasciare le scarpe sul pianerottolo, se ci pensi le nostre abitudini di entrare in casa con le scarpe sono poco igieniche… A casa mia faccio lo stesso, lasciando le scarpe appena dietro l’uscio. Non sapevo però che n Islanda si lasciassero anche le giacche fuori. E il rutto libero, ne vogliamo parlare? 🙂

  6. Sabrina Balugani dice: Rispondi

    L’acqua che puzza di uovo mi sta bene, togliersi le scarpe pure e il rutto libero potrebbe andare anche bene ma sono qui che rido come una matta per il soffiarsi il naso. E’ proprio vero che ogni cultura ha in sè stranezze e usanze che ti fanno sorridere.

  7. Mi piace molto la cosa della parentela che non ha nomi diversi per le varie parentele: così è un po’ come se tutti gli islandesi fossero una grande famiglia!
    L’abitudine di togliere le scarpe l’ho trovata anche in Svezia e in Norvegia e devo ammettere che all’inizio è stato un po’ strano.
    Il fatto di non soffiarsi il naso mi manderebbe in crisi perché soffro di allergia perenne quindi passando dal caldo al freddo e viceversa starnutisco tipo cento volte e devo soffiarmi il naso ogni cinque minuti 😂

Lascia un commento