5 luoghi da visitare fra Umbria, Toscana, Lazio


Spesso si parla di una regione in particolare per le vacanze ma in realtà ci sono realtà paesaggistiche di confine tra varie regioni.

Quante volte vi siete confusi non sapendo se un borgo fosse in Toscana oppure Umbria o Lazio ?

Secondo noi non è fondamentale distinguere i vari luoghi nelle apposite regioni ma vivere appieno il territorio, con le sue sfaccettature che cambiano gradualmente ogni tot Km.

In questo punto di intersezione tra Toscana Umbria e Lazio vogliamo proporvi 5 luoghi da visitare per un viaggio fra regioni del Centro Italia

ORVIETO

“La città alta e strana”

Una delle città più antiche d’Italia, é arroccata su una rupe di tufo per cui offre punti panoramici a 360 gradi. Se arrivate con il treno troverete, appena usciti dalla stazione, la funicolare che vi porterà al cuore della città , essendo posizionata in alto su una rupe. Costa solo 1,30 euro ed è un mezzo di trasporto alternativo e suggestivo

Cosa vedere a Orvieto in 1 giorno:

  • Duomo di Orvieto … architettura romanico-gotica, ricchissimo di opere d’arte, che custodisce al suo interno il Sacro Corporale. Per questo l’ingresso è a pagamento
  • Pozzo di San patrizio … lo troverete molto facilmente , appena saliti con la funicolare andate a destra verso i giardini comunali e subito troverete la biglietteria. Ha un costo di 5 euro e se  olete  otete aggiungere l’audioguida a pochi euro. Profondo 53 metri, attorno si snodano due scale a chiocciola elicoidali che non si incontrano mai; le due scalinate, composte da 248 gradini ognuna, ricevono luce da 72 finestre creando un’atmosfera surreale.

  • Città sotterranea … si possono prenotare visite guidate per visitare Orvieto underground. Pozzi, cave, laboratori e frantoi per le olive hanno garantito la sopravvivenza degli abitanti in superficie per millenni.
  • La fortezza di Albornoz … Distrutta e rimaneggiata più volte, sarà definitivamente ricostruita solo nel 1450 quando Orvieto si assoggetta al papato. In realtà la decadenza continuò nel corso dei secoli e non resta molto della struttura originaria. Oggi ospita i giardini pubblici ed è il luogo ideale per una pausa con vista sulla valle circostante.

BOLSENA

“”La città del miracolo eucaristico”

La città si trova tra il Lago di Bolsena e le alture che costituivano l’orlo dell’antico cono vulcanico.

Cosa vedere a Bolsena in 1 giorno

  • Lago di Bolsena … quinto per dimensioni in Italia. Potrete fare una gita in barca (il molo di partenza è proprio alla fine del viale che collega Bolsena al lago) oppure noleggiare una canoa o fare pesca sportiva.
  • Rocca Monaldeschi … uno suoi dei monumenti più rappresentativi. Il castello è oggi sede del Museo Territoriale del Lago di Bolsena. Sul breve camminamento di ronda delle torri si può godere un magnifico panorama sia sul lago che sulle sue isole, simili a due gigantesche balene.
  • La Collegiata di Santa Cristina …un altro monumento di notevole importanza, non solo artistica ma anche religiosa.

PITIGLIANO

” Città del tufo in Maremma Toscana”

Arroccato su una rupe di tufo, la roccia tufacea sorregge l’intero abitato, fondandosi con le abitazioni più antiche, fino a diventare un tutt’uno con il paese. Da qua potrete ammirare tutto in panorama a 360 gradi. Pitigliano è uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera Arancione.

     

LE TERME DI SATURNIA

“Cascate del mulino”

Esistono sia le terme di saturnia a pagamento che quelle libere, chiamate anche “le cascate del mulino”. Le più viste in foto sono quelle libere. Troverete gratis anche l’ampio  parcheggio. Unico per le proprietà delle acque termali, per le piscine di roccia calcarea scavate dalla cascata e per la natura circostante.

L’acqua, sgorga da una sorgente naturale ad una temperatura di 37,5°C e grazie alla presenza di un particolare elemento, ovvero il Plancton Termale, si caratterizza per gli effetti benefici che ha sulla pelle, e sugli apparati digestivo, circolatorio, motorio e del ricambio. Le cascate sono aperte 24 ore al giorno, tutti i giorni, anche in inverno.

CIVITA DI BAGNOREGIO

“La città che muore”

Così soprannominata perché è una frazione che rischia di scomparire a causa della progressiva erosione della collina .Il borgo è situato in posizione isolata,  è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale in cemento armato costruito nel 1965.

I realtà il borgo è molto vitale: vi sono vari ristorantini tipici e negoziati di prodotti locali, nonché anche Bed and Breakfast e hotel. Un consiglio spassionato per chi ha del tempo è dormire all’interno

del borgo e lasciarsi coccolare dalla lentezza del tempo che si percepisce qua .

Tra i borghi più belli d’Italia è ogni anno meta di numerosi turisti ed è stata diverse volte utilizzata come set cinematografico.

Da giugno 2013 l’accesso al Borgo di Civita e diventato a pagamento. (5 euro)

5 Risposte a “5 luoghi da visitare fra Umbria, Toscana, Lazio”

  1. Sebbene abbia girato abbastanza sia Toscana che Umbria, mi manca il Lazio e questo itinerario mi fa toccare borghi che non ho ancora visitato. Bello! Lo terrò presente.

  2. Adoro i piccoli borghi del centro Italia e questi che hai menzionato sono davvero belli! Spero di vederli presto. Delle Terme di Saturnia, poi, ne ho sentito parlare molto bene.

  3. Sono tutti borghi che si prestano ad essere splendida meta per un week end, io ci sono stata in moto, la strada è ideale e si risolvono i problemi di parcheggio. Orvieto in particolare è un gioiellino.

  4. Il centro Italia è uno di quei pezzi di nazione che vorrei visitare di più. Soprattutto il Lazio.

  5. Conosco questi borghi e devo dire che mi piacciono moltissimo. Mi mancano le terme di Saturnia… le foto mi attirano moltissimo! Mi hai dato l’idea per una prossima gita!

Lascia un commento